Tag Archives: allevamento

giovanni rana, l’animalista

10 Mag

Da qualche tempo, nelle sue pubblicità, Giovanni Rana si vanta di usare solo galline da allevamento a terra. E, come dice lui, per i suoi prodotti sceglie solo il meglio perchè da anni ci mette la faccia in prima persona.

Infatti, aprendo il suo sito, compare subito un video che spiega la politica aziendale:

L’espressione “galline allevate a terra”, così innoqua e ricca di buoni propositi, in realtà non significa nulla. Infatti, come riporta una guida della Lav, questo tipo di allevamento avviene a terra e senza gabbie, però in capannoni chiusi senza accesso all’esterno, un massimo di dodici galline per metro quadrato, nidi, trespoli, lettiere.

Forse pecca di ingenuità..ma affermare di utilizzare prodotti che darebbe anche ai nipoti è un pò troppo, sopratutto considerando che le galline utilizzate vengono imbottite di farmaci alla strega di tutte le altre…L’unica soluzione rimangono le uova BIO.

Prima o poi,  ci arriverà anche lui, magari dopo aver visitato davvero un allevamento.

Annunci

biologico vs convenzionale

28 Set

Più leggo il Time più mi piace.

Qualche settimana fa hanno pubblicato un articolo molto interessante sul cibo biologico. Tra le pagine e pagine (e pagine) di articolo, ho trovato uno schema riassuntivo sul paragone con il cibo convenzionale.

UOVA

biologico: il mangime delle   galline può contenere alcuni integratori, come la farina di semi di lino, che ne aumentano il contenuto di vitamina A e omega 3 migliorandone anche il gusto. Inoltre gli animali hanno più spazio a disposizione per muoversi.

convenzionale: le uova non biologiche sono più facili da trovare e costano meno.

Verdetto: biologico

LATTE

biologico: alle vacche non vengono somministrati antibiotici e ormoni con notevoli benefici per quanto riguarda la farmaco resistenza e la pubertà precoce delle ragazze.

convenzionale: è più economico.

Verdetto: chi può permetterselo dovrebbe scegliere il latte da allevamento biologico

CARNE

biologica: l’alta percentuale di omega 3 presente nell’erba del pascolo riduce il rischio di tumori e problemi cardiaci. Inoltre il minor affollamento delle stalle riduce la possibilità che si verifichino trasmissioni di E. Coli.

convenzionale: ha più gusto e costa meno. La carne convenzionale è più grassa e quindi più saporita, senza contare che il prezzo della carne biologica rimane proibitiva per molte persone.

Verdetto: optare per il biologico

FRUTTA E VERDURA

biologica: ha un minor contenuto di pesticidi, inoltre se il cibo è locale e di stagione si riducono le emissioni di anidride carboniche legate al trasporto.

convenzionale: costa meno di quella biologica e non ci sono grandi differenze nutrizionali. In più poca gente abita vicino ad una fattoria per cui il problema del trasporto rimane presente.

Verdetto: convenzionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: